Traumi domestici: cosa fare? Ustioni

Traumi domestici: cosa fare? Ustioni

Category : CURIOSITÀ

Gli infortuni accidentali che si verificano negli ambienti di vita, quali le mura domestiche, rappresentano un consistente problema di sanità pubblica. Nota è l’associazione tra la quantità di tempo trascorsa in casa ed il rischio di infortunio: le persone maggiormente esposte sono infatti le casalinghe, i bambini e gli anziani.Gli infortuni più rilevanti dopo le ferite sono le ustioni (contatto diretto con il fuoco, con una pentola, con liquidi bollenti, con la piastra da forno, con il ferro da stiro), che si verificano nel 23,8% dei casi. Le parti del corpo più esposte sono gli arti superiori (75% dei casi). Le ustioni, a seconda della profondità e dell’estensione della superficie cutanea interessata, possono essere di primo, secondo e terzo grado (la più grave).La lesione va scoperta e raffreddata in acqua (immersione o impacchi) in modo da interrompere il processo. Successivamente disinfettare con un antisettico non alcolico e medicare con garza non adesiva (vaselinata; in mancanza di questa utilizzare la pellicola da cucina). In caso di ustione di grandi dimensioni contattare i mezzi di soccorso (112). Non rimuovere gli indumenti incollati alle ferite.