Archivi categoria: Interventi

Il ruolo della riabilitazione

 La riabilitazione della mano, prevede un approccio “globale”. Partendo dal presupposto che mezz’ora di fisioterapia quotidiana, seguita da ventitre ore e mezza di immobilità o movimenti scorretti non riesce ad ottimizzare i risultati, il compito del terapista è quello di istruire il paziente sulle modalità di esecuzione degli esercizi riabilitativi. Da questo presupposto nasce l’approccio didattico della riabilitazione: il paziente è trattato regolarmente ed apprende il protocollo necessario affinché possa riabilitarsi anche nelle ore in cui non è in ospedale. Altro cardine della riabilitazione è la precocità. Tale precocità si manifesta con l’inizio della fisioterapia (quando il tipo di patologia lo permette) in seconda giornata o con … Continua a leggere

Pubblicato in Interventi | Commenti disabilitati su Il ruolo della riabilitazione

Lesioni tendinee

 Cosa sono: I tendini sono lo strumento grazie al quale i muscoli riescono a flettere ed estendere polso e mano; si inseriscono sulle ossa e possono essere paragonati a corde lisce, flessibili ma molto resistenti. Una ferita da taglio anche poco profonda è in grado di causare una lesione tendinea, specialmente in alcune regioni del polso dove i tendini scorrono molto prossimi alla cute. Meno frequentemente può essere causata da un evento traumatico brusco che strappi il tendine dalla sua inserzione.   Come si curano: Il trattamento è di tipo chirugico ed è volto a ripristinare la continuità del tendine e restituirne la … Continua a leggere

Pubblicato in Interventi | Commenti disabilitati su Lesioni tendinee

La mano dell’atleta

L’atleta necessita di tornare alla propria attività in tempi più rapidi rispetto alla popolazione normale. Lo scopo del chirurgo della mano è quello di raggiungere questo obiettivo sempre nel rispetto delle tempistiche di guarigione dei tessuti, pena sequele importanti che potranno portare a deficit funzionali o limitazioni negli anni una volta terminata l’attività agonistica. Il medico che si occupa di patologie dello sport deve essere consapevole di tali potenziali sequele.Ogni sport, dalla pallacanestro alla pallavolo, dal free climbing al motociclismo, dal canottaggio agli sport da contatto e non solo, ha la sua peculiarità e quindi le sue lesioni o problematiche. Inoltre una stessa situazione patologica … Continua a leggere

Pubblicato in Interventi | Commenti disabilitati su La mano dell’atleta

Artroscopia polso e mano

  Che cosa è: L’artroscopia è una procedura chirurgica che consente di avere una visione diretta delle strutture che costituiscono le articolazioni del polso e della mano. Tale tecnica può essere usata come strumento diagnostico per determinare la causa di un dolore o di una lesione. Essa consente, inoltre, di eseguire alcune procedure chirurgiche all’interno dell’articolazione, senza dover “aprire” la stessa. Il post-operatorio è più rapido e meno doloroso. In artroscopia possono essere trattate patologie dei legamenti, della cartilagineo delle ossa. L’artroscopio è uno strumento del diametro di circa 2 mm, dotato di una lente angolata, che collegato ad un cavo a … Continua a leggere

Pubblicato in Interventi | Commenti disabilitati su Artroscopia polso e mano

Malattia di Dupuytren

Che cosa è: Il morbo di Dupuytren è un ispessimento anomalo del palmo della mano che può causare una limitazione al movimento delle dita. Nei casi più avanzati si nota la presenza di un cordone sotto la pelle che rende sempre più difficoltosa la completa estensione delle dita, fino ad arrivare ad una situazione di chiusura delle dita. In alcuni pazienti la malattia può colpire anche altre parti del corpo, come la pianta dei piedi o le nocche delle stesse. La causa è sconosciuta, si ritrova tuttavia una certa predisposizione familiare. La malattia è benigna ed indolore. È importante sapere che la presenza di … Continua a leggere

Pubblicato in Interventi | Commenti disabilitati su Malattia di Dupuytren

Frattura

 Che cosa è: È un’interruzione della continuità di un osso che si verifica solitamente in seguito ad un evento traumatico. Una frattura può essere scomposta se i due monconi si spostano e non si trovano più allineati sullo stesso asse, o composta se i frammenti rimangono sullo stesso asse; ancora una frattura può essere chiusa, se non c’è lacerazione del tessuto muscolare o cutaneo, o esposta, quando un moncone lacera la cute: in questi casi aumenta il rischio di infezione. La frattura del polso o delle dita è una patologia relativamente comune. In generale essa si manifesta con dolore violento, deformazione dell’arto, gonfiore, incapacità funzionale … Continua a leggere

Pubblicato in Interventi | Commenti disabilitati su Frattura

Malattia di De Quervain

 Che cosa è: Si tratta di unainfiammazione dei tendini, che estendono e allontanano il pollice dalla mano. Provoca un dolore molto intenso, localizzato al polso, alla base del pollice durante i movimenti di presa, e rende difficoltose le più semplici attività quotidiane. Questa tendinite difficilmente si risolve spontaneamente e tende a diventare cronica. Tra le cause più comuni, lo sforzo della neo-mamma che tiene in braccio il bambino, le tensioni muscolo-tendinee della mano dei musicisti, e alcune attività lavorative.   Come si cura: Inizialmente è indicato il trattamento conservativo, con tutore ed eventuale infiltrazione corticosteroidea. Nei casi resistenti si esegue l’intervento … Continua a leggere

Pubblicato in Interventi | Commenti disabilitati su Malattia di De Quervain

Rizoartrosi

Che cosa è: È una forma di osteoartrosi degenerativa, più comune nelle donne dopo i 40 anni, che colpisce la base del pollice ed in particolare l’articolazione trapeziometacarpale.Questa patologia causa una deformazione del pollice, che perde la sua caratteristica opposizione, e rende molto dolorosi i movimenti di presa e di pinza. Il dolore è causato dallo sfregamento delle ossa a causa del consumo della cartilagine e dalla presenza di “becchi” ossei artrosici che agiscono come spine, irritando i tessuti.Per diagnosticare la potologia e il suo stadio è necessario eseguire una semplice radiografia della mano.    Come si cura: Imparare i gesti che permettono … Continua a leggere

Pubblicato in Interventi | Commenti disabilitati su Rizoartrosi

Cisti del polso

Che cosa è: La cisti è una tumefazione di natura non tumorale ripiena di liquido sinoviale.  Questo liquido è un lubrificante che si trova all’interno delle articolazioni e nelle guaine dei tendini. Le cisti sono un disturbi comuni; nella maggior parte dei casi la neoformazione compare sul dorso del polso, meno frequentemente sul versante palmare o alla base del pollice. Queste tumefazioni possono essere dolorose, specialmente dopo uno sforzo. Le dimensioni variano nel tempo e talvolta, si riducono fino alla transitoria scomparsa della cisti. Per la diagnosi è sufficiente la visita dello specialista, anche se in certi casi può essere utile un esame ecografico.   Come … Continua a leggere

Pubblicato in Interventi | Commenti disabilitati su Cisti del polso

Dito a scatto

Che cosa è: Definito anche tenosinovite stenosante dei tendini flessori, è un’infiammazione dei tendini flessori di un dito, che si manifesta con la formazione di un nodulo tendineo doloroso alla base del dito interessato. Questo causa il caratteristico scatto nei movimenti di flessione e di estensione del dito, dovuto alla difficoltà meccanica incontrata dal nodulo a scorrere al di sotto della puleggiabasale. Lo scatto è spesso accompagnato da dolore e da conseguente difficoltà nei movimenti.Le cause non sono sempre chiare; spesso ne è responsabile un’eccessivo stress tendineo.   Come si cura: Il trattamento conservativo (tutore, infiltrazione corticosteroidea) è efficace nella riduzione del gonfiore e … Continua a leggere

Pubblicato in Interventi | Commenti disabilitati su Dito a scatto